Agenzia Marketing SEO

Dispensa Web è un’agenzia di marketing SEO che si occupa prevalentemente di posizionamento su Google.

In questa veste cosa facciamo nel concreto? La consulenza SEO è strategica e professionale cioè mirata ad ottenere risultati stabili, quindi basata sulla qualità. Lo scopo è quello di ottenere una visibilità del sito su Google costante, reale, basata su parole chiavi che portano rendimento in termini di conversioni e non traffico in quanto tale.

Per apparire su Google sulle parole chiavi interessanti per la tua attività, sia essa a carattere locale, nazionale o internazionale, occorre passare attraverso delle fasi di ottimizzazione (SEO significa proprio “ottimizzazione per i motori di ricerca“). Lo scopo finale di questa consulenza per il posizionamento su Google è avere più visite da utenti interessati, e quindi vendite e richieste di contatti. Ecco alcune delle fasi che vengono svolte, così da spiegarti cosa viene fatto.

Ottimizzare il sito in tutte le sue componenti

L’ottimizzazione riguarda il sito nelle sue componenti: le pagine, gli articoli, le schede prodotto, le categorie, le pagine che dicono chi sei e cosa fai e quelle che dicono dove sei. È nella fase di ottimizzazione che possiamo verificare se esistono i presupposti giusti per uscire sui risultati di ricerca.

Ottimizzare i contenuti significa fare in modo che Google tragga da ogni elemento un giudizio favorevole per il sito:

  • scegliere un piano editoriale
  • ottimizzare i meta tag come il tag title;
  • ottimizzare le URL;
  • scegliere le immagini corrette;
  • dare una struttura gerarchica ai contenuti;
  • impostare una navigazione logica;
  • creare contenuti interessanti che spingano l’utente a compiere l’azione da noi desiderata.

Fare SEO tecnico

Per ottenere dei buoni risultati è necessario eliminare errori e fare in modo che l’utente, quando naviga sul sito, si trovi a suo agio.

Da anni, in qualità di consulente SEO freelance, imposto l’ottimizzazione a Silos, che predilige l’organizzazione dei contenuti secondo un criterio gerarchico che va dal generico allo specifico.

In particolare il sito, nei suoi contenuti e nella sua struttura, deve rispondere alle 3 domande:

  • chi sei?
  • di cosa ti occupi?
  • dove sei o dove vuoi vendere?

Rispondendo a queste domande si ottiene già un’idea di cosa ci andrà messo nel sito, per attirare l’attenzione degli utenti ed essere presente nelle ricerche su Google.

Le operazioni tecniche riguardano anche:

  • la velocità del sito da mobile se è troppo lento, la velocità un fattore di posizionamento.
  • la corretta ottimizzazione delle tassonomie, come le categorie ad esempio, fondamentali per un e-commerce o un blog.
  • l’ottimizzazione per la visualizzazione da mobile, per fare in modo che gli utenti non abbiano problemi quando navigano sul sito da smartphone e tablet.
  • che non ci siano collegamenti spezzati o vicoli ciechi.
  • che la struttura di conversione sia logica (siano presenti pagine di contatto, dove siamo, che il carrello funzioni bene, che i contenuti siano aggiornati).
  • che non ci siano errori di tipo 404 (“non trovato”) e duplicazioni di meta tag, titoli e contenuti.
  • che sia impostato un controllo di diagnostica e di evoluzione del traffico e delle performance.

Studiare la concorrenza e fare ricerca delle parole chiavi

Grazie all’impiego di tool professionali, è possibile fare un’analisi della concorrenza per capire quali parole chiavi sta battendo, che tipo di strategia adotta per aumentare il traffico e le visite qualificate.

La ricerca delle parole chiavi però parte dalle domande:

  • di cosa ti occupi?
  • che problemi risolvi?
  • che soluzioni offri?

In generale, vale per le attività locali come per i siti con una strategia di posizionamento nazionale, chi propone la vendita di prodotti o servizi professionali e artigianali di qualsiasi tipo, tende a risolvere problemi.

Offre quindi soluzioni concrete a persone che – con diversi gradi di consapevolezza – acquisiscono informazioni relative a problematiche più o meno importante.

Un problema è prenotare una stanza d’albergo in una precisa data, un altro è non voler spendere più di una certa cifra. Un problema è sostituire un componente o riparare un dispositivo, un altro è volerne sapere di più di un determinato argomento.

Le ricerche (query) degli utenti si dividono in 3 tipologie che riflettono diversi gradi di consapevolezza:

  • ricerche informative: gli utenti sono alla ricerca di informazioni.
  • ricerche navigazionali: gli utenti usano Google per spostarsi da un sito all’altro con un certo grado di precisione.
  • ricerche commerciali: ricerche che caratterizzano utenti che hanno una maggior propensione all’acquisto.

La consapevolezza la si misura in ordine alla distanza che separa un utente dall’acquisto di un prodotto o di un servizio. Questa tipologia di analisi distingue un SEO con poca esperienza da uno che ha visto tante pagine posizionate produrre assolutamente nulla, soprattutto per keyword troppo generiche che non combaciano con i livelli di consapevolezza dell’utente.

Come agenzia di marketing SEO la struttura deve riflettere gli obiettivi di posizionare il sito su Google. E combaciare in ogni parte con i diversi intenti e livelli di consapevolezza degli utenti, senza escludere nessuno, ma con l’obiettivo massimo di rivolgersi a quelli davvero interessati ad acquistare un prodotto o servizio, oppure a quelli che mostrano una certa propensione all’acquisto e hanno bisogno di essere convinti.

Scrivere contenuti ottimizzati per aumentare il traffico

Il posizionamento su Google non funziona in alcun modo senza la creazione di contenuti adeguati, ottimizzati per rispondere ai bisogni e alle necessità degli utenti.

Il marketing SEO ha davvero poco senso se si producono contenuti di scarsa qualità, già presenti altrove, che non mirano ai diversi livelli di consapevolezza dell’utente.

Questo perché qualsiasi contenuto deve servire allo scopo finale: aumentare il traffico, trovare contatti o una richiesta di informazioni, sollecitare preventivi o vendere un prodotto.

Il contenuto serve quindi ad aggiungere un valore reale al sito, che rimane nel tempo. A differenza di altri SEO, come SEO specialist, io personalmente preferisco che il posizionamento del sito su Google dipenda molto dalle caratteristiche intrinseche del sito, cioè del valore che esso possiede una volta che è stato ottimizzato al 100%.

agenzia marketing seo

Campagna di link building

La campagna di link building è importante perché i backlink o link in entrata sono uno dei fattori più importanti per migliorare la reputazione del sito nell’indice di Google e quindi salire in prima pagina con dei contenuti.

Funziona così: più link in entrata da siti autorevoli una tua pagina prende (home o pagina interna), più Google raccomanderà quella pagina nelle ricerche che la riguardano.

Ci sono diverse strategie di link building che si possono impiegare, ma siccome la manipolazione è vietata e penalizzata da Google, occorre scegliere quella più sicura: cioè basarla prima di tutto su contenuti di qualità.

Se il tuo sito possiede contenuti di qualità è più facile che venga linkato da altri siti in modo naturale, ma anche che tu ne costruisca senza doverti preoccupare troppo, dato che comunque stai promuovendo un contenuto di valore.

E puoi farlo proponendolo ad altri siti (out-reach), affinché lo segnalino ai loro lettori, oppure proporti come esperto nel settore. Diverse altre tattiche sono meno efficaci, come il guest-post indiscriminato senza controllo editoriale, iscrizione in directory e article marketing di scarsa qualità.

Il link building è molto delicato perché Google tende a punire gli schemi di link innaturali.

Promozione dell’attività locale su Google Maps

Infine, se hai un’attività locale e vuoi essere trovato/a nelle ricerche in zona (“vicino a me”) la cosa migliore da fare è la Local SEO (prevista in tutti i pacchetti SEO, se necessaria). Grazie a questa specifica consulenza puoi aumentare le visite dai potenziali clienti interessati ai tuoi prodotti o servizi. Il posizionamento su Google Maps è fondamentale e consente di trasformare gli utenti di Google in clienti che aumentano la tua reputazione e potenziano il passaparola, grazie al meccanismo delle recensioni.

Sei interessato a posizionarti meglio su Google e trovare clienti?