Google, la rivoluzione Local favorisce gli hotel

Da pochi giorni Google ha rivoluzionato la propria home page in tutte le ricerche a carattere localistico. Ad esempio, scrivendo “hotel Agrigento” si può verificare la nuova composizione della pagina:

Come si può facilmente notare, al di sotto dei risultati sponsorizzati, le integrazioni localistiche rendono molto più evidente il terzo risultato rispetto ai primi due. Perché? Semplice: il terzo risultato rappresenta un hotel, con il suo carico di informazioni desunte dalla scheda associata di Google My Business (e quindi le recensioni oltre alla foto, l’indirizzo e l’assegnazione del segnaposto), i primi due invece riguardano dei portali.

Questo significa che Google, marcando ancora più ferocemente la propria impronta “local”, di fatto favorisce risultati più congruenti, esaltando le strutture propriamente turistiche. Attenzione: si tratta di una mera finzione scenica. La preponderanza è visiva: il risultato nel web organico non è cambiato, se non che l’hotel oscilli tra la seconda e la terza posizione. Ma a Google non fanno nulla per caso e le conseguenze di questa scelta io penso che siano notevoli, tanto che ne ho avuto immediato riscontro nelle statistiche.

Al contempo i risultati di Google Maps, i segnaposto presenti su Local Box, riflettono l’andamento del web organico, mostrandosi anche nella mappa, che adesso viene spostata sulla destra, insieme ai risultati sponsorizzati di AdWords, che ricevono un indubbio beneficio (“violando” una delle vecchie linee guida di AdSense, che vietava l’utilizzo di immagini “civetta”, volte ad attirare l’attenzione del visitatore sugli annunci).

La scelta di Google tende a privilegiare AdWords, è chiaro. Appare comunque immediata e rispondente ai bisogni di Google Instant e di tutte le applicazioni Mobile già sviluppate o in via di sviluppo. Probabilmente è una scelta coerente che non potrà non far felici gli albergatori (e i seo specialist che ne curano il web marketing…).

8 Comments

  1. Matteo Hsia
    • Pietro
  2. Matteo Hsia
    • Pietro
  3. Matteo Hsia
    • Pietro
  4. Matteo Hsia
  5. Pietro

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi