Compila correttamente il form sottostante, ricordati di fornire un indirizzo mail funzionante, perché è lì che riceverai la risposta. Il preventivo seo è assolutamente gratuito e senza impegno. Utilizza questo form anche per chiedere altre informazioni.

in alternativa puoi:
telefonare al numero 347.92.95.253
oppure aggiungere su Skype: pedrocom75

Cosa aspettarti da un preventivo SEO trasparente

Chiedere un preventivo SEO per le operazioni di posizionamento e indicizzazione non costa nulla, ma è molto indicativo della qualità di un seo specialist esperto e ti aiuta a metterti al riparo da sgradite sorprese.

Come scegliere un esperto seo con attenzione

Per scegliere uno specialista di posizionamento esperto deve tenere conto di alcuni fattori semplici, ma che ti aiutano nella scelta affidando il tuo sito in buone mani. Il problema non è tanto l’onestà, ma sono i risultati, le operazioni che si fanno e quanto si è promesso rispetto a quanto è stato chiesto.

Se andate nella pagina dei Pacchetti Seo vi renderete conto che i prezzi proposti da serviziposizionamento.com sono più abbordabili di altri, ma non sono low cost. Questo perché io penso che il prezzo sia una misura del proprio valore: io sono esperto, ho posizionato con successo più di 100 siti, conosco la storia degli algoritmi di Google, sono aggiornato e ho la preparazione necessaria per sapere cosa serve a un determinato sito. Ma allo stesso tempo so che non posso chiedere cifre che superino il ritorno di investimento. Come mai alcuni chiedono così molto o così poco?

Il preventivo deve rendere esplicito il ritorno di investimento

Innanzitutto se chiedono troppo, questa è la mia opinione, stanno cercando di realizzare un margine su uno o due clienti, che sperano di intortare con discorsi a metà tra la fantascienza e la magia. La disciplina del SEO non richiede trucchi, richiede tecniche di posizionamento, che vanno conosciute attraverso l’esperienza, la cultura della materia e gli esperimenti in laboratorio. In qualità di esperto dei motori di ricerca io faccio tutto questo ogni giorno: sperimento, identifico un percorso che porta vantaggi, lo testo e lo miglioro e lo applica in larga scala su più clienti. La quantità di operazioni e la qualità delle stesse dipende dall’impegno finanziario richiesto, ma anche con il pacchetto base si riesce a lavorare bene perché la preparazione di un professionista non funziona a gettone. Dopotutto il posizionamento su Google è pubblicità, per cui bisogna investire e attendersi un ritorno di investimento adeguato.

Al preventivo seo low cost corrisponde un SEO inesperto

Un preventivo seo low-cost che venda fantomatiche “iscrizioni ai motori di ricerca” è un’operazione che mira a far abboccare decine e decine di allocchi, che pensano veramente che con queste iscrizioni saranno posizionati. Innanzitutto se il sito è fatto bene o se il seo specialist è intervenuto a correggere gli errori, i motori di ricerca indicizzeranno il sito senza problemi. Quindi diffidate sempre da chi vi offre “iscrizione ai motori di ricerca” perché non significano nulla.

Un preventivo corretto spiega tutto

Il preventivo ideale parte da un’analisi dello stato attuale: parole chiavi, dati di ricerca, posizionamento attuale, ottimizzazione al momento e numero e qualità dei link in entrata. Ottenute queste informazioni si può fare un intervento mirato. Nel mio preventivo SEO io offro le informazioni necessarie per capire cosa si farà sul sito. Le operazioni si dividono in 4 parti e sono contrassegnate da delle tappe ben precise e da dei momenti di aggiustamento che ho codificato nel corso degli anni, grazie alla lunga esperienza che mi ha portato a lavorare in settori altamente competitivi, per marchi internazionali come Allianz e 3M (attraverso la collaborazione con Olos Interactive). A un sito senza nuovo o che non è mai stato sottoposto a campagne SEO io offro la soluzione a pacchetti. Diversamente ritengo di fare delle tariffe in relazione ai risultati auspicati dal cliente, la difficoltà delle parole chiavi e lo stato attuale del sito. Conterà il lavoro concreto da svolgere, in quantità e qualità.

Nel preventivo SEO completo c’è lo studio delle parole chiavi

Innanzitutto si identificano le parole chiavi idonee al proprio sito. Il cliente in genere ha un’idea di quali possano essere le keywords, ma so che per esperienza bisogna sceglierle insieme o guidare il cliente ricevendo suggerimenti da lui in base alla sua esperienza. È quindi un concorso di esperienze nel quale ognuno porta il suo: io studio lo stato delle keywords, i livelli di traffico su Google, la competitività delle stesse e quanto sta facendo la concorrenza. Il cliente potrà suggerire quali sono quelle monetizzano di più per esperienza, fermo restando che bisogna scegliere in un perfetto bilanciamento tra chiavi remunerative e chiavi fattibili, scegliendo tra quelle più richieste, quelle più fattibili con il budget messo a disposizione dal cliente.

Nel contratto si stabiliscono tempi, tariffe e modalità

Una volta firmato il contratto si procede all’analisi del sito e all’ottimizzazione. Nel preventivo questa parte non ha un costo separato da quella successiva, ma in termini cronologici segue immediatamente l’analisi delle parole chiavi. Il sito viene analizzato, migliorato, corretto, reso funzionale e vi vengono impiantate le keywords, attraverso l’adozione di tecniche seo, che richiedono competenza e conoscenza degli algoritmi di Google, in particolare degli algoritmi Panda e Hummingbird.

La campagna di link building deve mettere al riparo da penalizzazioni

La terza fase, che inizia quasi subito non appena si finisce con l’impianto delle prime keywords è quella di far conoscere il sito, con una campagna di backlink. Questo punto è molto delicato perché ci sono Seo specialist che non si sono aggiornati, che ancora oggi utilizzano tecniche superate che arrecano danno e generano penalizzazioni talmente pesanti, da far scomparire il sito dalle prime pagine di Google. La conoscenza dell’algoritmo Penguin, di come esso funziona, è fondamentale. Se vi vengono offerte, come base per i link, iscrizioni a directory gratis nel 2015, forse conviene cambiare offerta. I link bisogna costruirli di qualità, relativi al sito, guadagnandoli con contenuti efficaci. Un sito povero, lento, privo di contenuti non potrà mai riceve link di qualità. Ma qualora ne ricevesse non andrebbe bene lo stesso perché Google sarebbe in grado di riconoscere l’artificiosità delle operazioni. Sarebbe come andare in giro in mutande, ricoperti solo di una ricca pelliccia di visone. Tolta la pelliccia, si rimane in mutande.

È quindi fondamentale capire questo punto: che un sito diventa autorevole solo se il SEO specialist fa un lavoro tangibile su di esso, che si può apprezzare, sul quale poi si potranno costruire dei link di qualità, pochi ma molto buoni, variandoli e dandogli un aspetto che piace a Google. Il concetto di guadagno dei link è tutto nella capacità di lavorare bene sul sito e intorno ad esso.

Alla fine, ma anche durante il lavoro, un seo specialist preparato e trasparente fornisce sempre una reportistica adeguata, informativa, chiara, che mostra i progressi tanto nel posizionamento, quanto nel traffico. Personalmente invio ogni fine mese un report automatico generato da un software professionale, che illustra molto bene i progressi nel tempo, indicando le salite, le discese, le nuove keywords posizionate.

Come si determinano le tariffe SEO?

Il tariffario e i prezzi del posizionamento variano da specialista a specialista. Ci sono alcuni che ritengono di essere i migliori e applicano prezzi che andrebbero bene negli Stati Uniti, altri che vendono pacchetti di “inserimento nei motori di ricerca” che non significano nulla.

Per me il discorso è molto più semplice: calcolo la remuneratività delle keywords e la capacità del ritorno di investimento, e cerco di ragionare in termini pubblicitari. In questo modo sono sicuro che il committente non farà mai un cattivo investimento. Non è un caso – infatti – che spesso rifiuto di prendere dei lavori perché il preventivo è inutile in un settore che non guadagnerà mai dal posizionamento su Google, anche con i migliori servizi SEO. Alcuni pensano di spendere per avere più traffico, ma il traffico è indipendente dalle posizioni. A me interessa lavorare solo con clienti dal ritorno di investimento misurabile, che siano soddisfatti delle posizioni guadagnate e delle vendite o dei maggiori contatti.

Un testo ottimizzato ha il suo prezzo: io non sono un web writer, ho capacità di scrittura ben oltre la media e queste vanno riconosciute. I link che faccio guadagnare non sono quelli da directory o article marketing gratuito, valgono di più. Io svolgo una consulenza completa e in qualità di consulente SEO seguo il cliente, mi interesso del suo sito, voglio che lavori al meglio, spesso offro operazioni che non sono previste, dipende molto dal rapporto di fiducia che si instaura. Importante è che all’aumento di traffico e al miglioramento delle posizioni sul motore corrisponda un aumento del fatturato, altrimenti il cliente avrà sempre la sensazione di spendere soldi. E questo non deve mai succedere, al netto della sua testardaggine. Se un cliente insiste per fare una campagna SEO che so essere poco remunerativa alla fine mi arrendo: il fatturato non è tutto e alcuni sono convinti che essere in alto su Google aiuti comunque la visibilità del brand.

Ora sai cosa chiedere per il preventivo

Spero che questo testo ti abbia aiutato a farti un’idea del lavoro che si svolge. Il mio pensiero è che un sito sotto le mie mani debba cambiare radicalmente destino, deve diventare un fiore all’occhiello dell’azienda o del professionista che lo utilizza. Una cosa di cui andare fieri e che genera un guadagno, al netto delle scelte sbagliate del committente. Personalmente io avviso e consiglio se a mio parere il business non è remunerativo. Non mi piace far fare investimenti sbagliati. Se pensi che sia lo specialista di cui hai bisogno chiama pure o compila il modulo soprastante.