Come farsi trovare su Google e in particolare sui motori di ricerca? Come fare a farsi trovare sulla prima pagina di Google? I proprietari dei siti, siano essi aziende, professionisti o privati, sanno che la maggior parte del traffico online viene dalla ricerca su Google.

Come funziona la ricerca su Google

Gli utenti scrivono sul motore determinate parole chiave (keywords) alla ricerca di informazioni, per acquistare, vendere, contattare o prenotare. Come conseguenza di una buona ottimizzazione, il sito dell’azienda o del professionista riceve una visita targetizzata, cioè basata esplicitamente sull’argomento del sito. A questo punto diventa fondamentale assicurarsi che il sito sia visibile su Google per più parole chiavi. Non è necessario infatti farsi trovare su Google per keywords che non c’entrano nulla, si rischia solo di non avere risultati sul piano commerciale.

Come essere presenti su Google

come farsi trovare su googleChe il tuo sito sia un e-commerce, il sito aziendale di un ristorante, di un hotel oppure semplicemente il biglietto da visita della tua azienda, la presenza su Google e sul web è fondamentale per avere successo. Il motore di ricerca oggi si presenta in modo molto diverso da come era anni fa. Gran parte della ricerca è localizzata, Google cioè mostra i risultati più vicini alla nostra area geografica. Questo è molto importante per chi gestisce un’attività che ha necessità di reperire clienti dalla propria zona, quando la distanza è importante.

La promozione perfetta per le attività locali

Nel caso di attività prettamente localistiche, Google incorpora una mappa e mostra i risultati all’interno di essa. La mappa scorre sulla destra dei risultati, mentre gli stessi sono molto in alto nella ricerca. Per chi possiede un’attività di questo genere, contrassegnata da una sede fisica, ad esempio un hotel, un bed and breakfast, ma anche semplicemente un negozio di animali o un asilo nido, essere posizionati su Google Maps regala un enorme vantaggio, perché all’interno della mappa sono presenti delle informazioni supplementari che consentono di essere contattati immediatamente. E’ importante notare che se si fa la ricerca da mobile, la localizzazione dei risultati è molto più accentuata e il numero di telefono presente nella mappa in prima pagina è cliccabile, cioè può essere toccato per attivare una chiamata immediata.

Far trovare il proprio sito sul web

Per posizionare un sito sui motori di ricerca e in particolare in Google, nel 2015, nel 2016 e negli anni a venire, è fondamentale affidarsi a un consulente seo esperto, che abbia tenuto traccia dei cambiamenti di Google negli anni e che capisca cosa funziona oggi e cosa non funzioni più di tutte le tattiche seo. Nel corso degli ultimi anni Google ha inasprito in modo decisivo la lotta contro i siti di scarsa qualità, grazie ai nuovi algoritmi Panda, Hummingbird, Penguin e RankBrain. Grazie a questi 4 aggiornamenti principali, rinnovati con cadenza di tre-quattro volte l’anno, Google è in grado di premiare i siti autorevoli, cioè quei siti che hanno un livello di ottimizzazione e indicizzazione elevata, basata sul concetto di qualità (del sito e dei link in entrata).

Fornire autorevolezza al tuo sito che dura anni

L’attività di posizionamento nel motore di ricerca quindi si basa tutta nel rendere il sito molto autorevole agli occhi di Google. Per fare ciò occorrono specifiche operazioni e non bisogna procedere per caso, perché il rischio di incappare in una penalizzazione in grado di affossare il dominio e far perdere posizioni su Google è molto elevato. Spesso ci si affida a professionisti che non sono nemmeno tali, senza alcuna esperienza, che vendono servizi seo di bassa qualità, spesso basati solo sull’acquisizione di link da directory, article marketing pessimi, pratiche oramai superate e condannate da Google. Quando anche fornissero un supporto di link di media qualità, terminato l’effetto di questi il sito comunque perde posizioni. Per questo motivo la consulenza offerta qui è di diversa natura: si da al sito un’autorevolezza che rimane nel tempo, accompagnata da una crescita globale di popolarità attraverso l’acquisizione di link in entrata molto buoni, tematici, basati sulla forza dei contenuti del sito (sui quali si lavora per dare concretezza e autorevolezza).

posizionare un sito su google

Come apparire in prima pagina su Google.

Se vuoi quindi farti trovare su Google, avere una presenza stabile nel motore di ricerca, compila il form sottostante senza impegno per iniziare il posizionamento del sito, avrai a disposizione una soluzione personalizzata in linea con il tuo budget, basata esclusivamente sul ritorno di investimento e con sufficienti garanzie sui risultati. A differenza di alcuni ciarlatani presenti online e seguendo invece le linee guida di Google, lavoriamo sulla stabilità e l’autorevolezza, sulla qualità e la funzionalità, generando traffico mirato sulle parole chiavi lavorando per migliorare il posizionamento attraverso un’ottimizzazione di livello assoluto e un’indicizzazione che risolve tutti i problemi legati alla visibilità.

Scrivi ora per sapere come farsi trovare su Google con le tecniche di posizionamento più aggiornate, che ti mettono al riparo da penalizzazioni e ti portano traffico qualificato legato alle keywords del tuo sito. Nel messaggio puoi specificare che tipo di sito è se aziendale o personale (testo a cura di Pietro Soddu, seo specialist senior, Settembre 2016).